Birra e idromele

mead-12

Il miele è un ingrediente altamente fermentabile quando viene disciolto in acqua,inoltre è molto versatile basta poco miele per aggiungere un aroma unico a qualsiasi tipo di bevanda alcolica.

Dai tempi antichi Babilonesi fu utilizzato per fare la prima bevanda alcolica della storia, l’idromele o idromiele, era così famoso e prezioso che dopo sposati, lo sposo beveva per un intera fase lunare idromele, questo secondo le antiche usanze favoriva la fertilità e auspicava un felice matrimonio, era la famosa “luna di miele” che poi fu tramandata nei millenni diventando un importante usanza per tutto il mondo conosciuti dai popoli Celti sino agli antichi Romani.

thor and mead

( Thor – copyright marvel Comics)

E se questa bevanda metteva d’accordo gli dei dell’Olimpo e del Valhalla facendo brindare Odino e Zeus in coppe ripiene di questo prezioso liquido, riscosse altrettanta fortuna tra i popoli vichinghi che ne fecero una sorta di bevanda ufficiale chiamandola Mead e producendola in molteplici versioni: barricata, aromatizzata con i frutti o succhi di frutta, miscelata al malto, fu la classica bevanda dei druidi che possiamo vedere nei fumetti di Asterix e nei fumetti Marvel.

Non tutti sanno però che il miele è usato da sempre per caratterizzare la produzione delle birre, dalle chiare Pils e Lager  alle Porter, Stout sino elle spezziate e alle birre di abbazia, il miele di qualità come le birre di qualità regalano sentori, e sapori unici, si abbinano a con piatti di formaggi e salumi o carni di selvaggina e arrosti, facendoci scoprire un mondo di gusti coinvolgenti e squisiti.